Indietro

Piantagione di marijuana in un terreno abbandonato

L'hanno scoperta quasi per caso le fiamme gialle, investigando sul fallimento di un'azienda. Piante alte fino a due metri

SACARPERIA — Nei giorni scorsi i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza hanno individuato e sottoposto a sequestro una piantagione di “cannabis sativa” coltivata in un terreno riconducibile a una società fallita, situato nel comune di Scarperia e San Piero a Sieve.

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Borgo San Lorenzo hanno scoperto la coltivazione illegale di marijuana nel corso di una perquisizione disposta dall’Autorità Giudiziaria, in relazione ad un’attività investigativa connessa al fallimento di un'impresa.

Le piante, che raggiungevano un’altezza media di circa due metri, con infiorescenze nella parte superiore, sono state scorte dai militari nei pressi di un capannone adibito a deposito. 

Svolti ulteriori accertamenti, due giovani si sono dichiarati responsabili della coltivazione illecita. Subito denunciati, rischiano una  pena da 6 a 20 anni di carcere e una multa da euro 26mila a  260mila euro.

Le piante e gli attrezzi utilizzati per la coltivazione sono stati sequestrati, così come a una serie di appunti in cui erano riportati i trattamenti fitoterapici a cui erano state sottoposte.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it