Indietro

I caprioli di Pratolino liberati in Appennino

Ventitre esemplari sono stati catturati nel Parco delle Meraviglie dalla polizia provinciale e rilasciati in una zona dove la caccia è vietata

FIRENZE — Un'operazione delicatissima che ha coinvolto diciotto agenti della polizia provinciale. Sì perché catturare i caprioli non è stata cosa semplice, considerando che un esemplare può pesare anche trenta chili e scalciare a rischio e pericolo dell'operatore. 

In ogni caso, alla fine, la missione è stata compiuta e i ventitre esemplari di capriolo catturati nel parco delle Meraviglie di Pratolino sono stati trasferiti in Appennino e rimessi in libertà in una zona in cui la caccia è vietata. 

All'operazione hanno partecipato anche gli operatori della Protezione civile della Metrocittà, le guardie volontarie e agenti della polizia provinciale in pensione. "Per la cattura - ha detto il consigliere delegato alla polizia provinciale - sono state predisposte reti idonee, allestite in due giorni lavoro". 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it