Indietro

Palio della brocca, un gioco dal sapore medioevale

Un tuffo indietro nel tempo per due fine settimana consecutivi con una delle manifestazioni più attese arrivata alla sua 15° edizione

LONDA — Tornano i “Ludorum Dies” con il consueto “Palio della Brocca dell’Alleanza” giunto alla sua 15^ edizione.

Le sfide si svolgeranno il 30 giugno e l’1 e 2 luglio e 7-8-9 luglio al parco del Lago presso l’area feste. L’iniziativa è organizzata dall'Associazione Ludorum Dies insieme alla Pro Loco di Londa con il patrocinio del Comune di Londa.

Due fine settimana ricchi di eventi: gli avvincenti giochi tra le compagini, spettacoli musicali, stand gastronomici, villaggio medioevale, corteo storico, cena con delitto, giochi per grandi e piccini e il barrettino estivo "La Boca de Mauro”.

Entrando nel particolare venerdì prossimo, 30 giugno, si partirà alle 21,30 con la 1^ semifinale del Palio della Brocca e, successivamente, alle 23 lo spettacolo del gruppo “Manada del Fuego”. Il giorno successivo sempre alle 21,30 seconda semifinale del palio ed alle 23 ancora musica con il gruppo “Dirty old band”. Il primo fine settimana terminerà domenica, 2 luglio, con 2 appuntamenti dedicati ai piccoli: alle 17,30 ci sarà un laboratorio di giochi medievali ed alle 21 il “Palio del Brocchino” dove la sfida vedrà protagonisti proprio i bambini.

Nel secondo fine settimana si partirà venerdì 7 luglio con “La rivincita della Mugellana” prevista per le 21,30, un palio tutto al femminile e subito dopo lo spettacolo musicale dei “Jig Rig”. Sabato 8 luglio alle 21 ci sarà la tradizionale sfilata del Corteo Storico Mediavale al quale parteciperà il corteo storico medievale Compagnia del “Lupo Rosso” e gli alfieri e musici della “Valmarina”. Alle 21,30 ci sarà l’attesissima finale del Palio della Brocca. La serata si concluderà alle 23 con lo spettacolo dei “Temerarchi”.

Gran finale domenica 9 luglio: alle 20,30 ci sarà la Cena con delitto “Delitto misto odore di soffritto” della la compagnia teatrale “Acqua in Bocca”. Durante le serate saranno attivi stand gastronomici all’interno del villaggio Medievale.

La cornice storica di questo particolare appuntamento risale al tredicesimo secolo nelle terre intorno a Firenze dei Guelfi e Ghibellini. Qui si viveva semplicemente, anche se tra povertà, pestilenze e malumori di ogni sorta che sfociavano in continue lotte tra fazioni avverse. Ovviamente questo riguardava la gente comune, il popolo, invece i vari signorotti sparsi qua e là dalle piane ai monti delle varie signorie di area fiorentina, vivevano nell’agio. Ognuno di questi signorotti era sovrano entro i propri confini; e non mancando a quell’epoca la bellicosa tendenza alla supremazia sui vicinanti, si scatenavano spesso tenzoni cruente anche all’interno di una stessa realtà geografica. Le zone del Mugello e dell’Alta Val di Sieve non facevano eccezione; fino a che per dar modo al popolo di pensare meno ai problemi giornalieri, anche se metaforicamente e per un sol giorno, si pensò di sfruttare la faziosità a scopo liberatorio e rigenerante, istituendo dei giochi per tutti e che per i quali, tutti si preparavano durante il corso dell’anno. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it