Indietro

Schianto e rogo in galleria, soccorsi da due città

Esercitazione sul tratto appenninico dell'A1 Variante di Valico fra Firenze e Bologna per verificare l'efficacia del Piano di Emergenza condiviso

BARBERINO DI MUGELLO — Uno scontro fra un autocarro, finito di traverso in galleria, e le auto che lo seguivano: il carico del mezzo pesante, costituito da legname, ha preso fuoco, l'autostrada è stata chiusa e le persone coinvolte sono riuscite a mettersi in salvo. Non è una tragedia avvenuta sul serio, né la trama di un film apocalittico, ma semplicemente la ricostruzione di un incidente simulato la scorsa notte nel tratto appenninico della A1, una esercitazione per testare le modalità degli interventi di soccorso e verificare l'efficacia del Piano di Emergenza predisposto dalle Prefetture di Bologna e di Firenze per dare soccorso agli utenti in caso di incidente. 

All'evento, in carreggiata sud nella ''galleria di base'' della Variante di Valico, hanno preso parte i comandi provinciali dei vigili del fuoco delle due città, i servizi 118 delle Regioni Toscana ed Emilia-Romagna, la Città Metropolitana di Firenze e Bologna oltre ad Autostrade per l'Italia. 

Nella simulazione, l'autocarro si è incendiato ma il rapido intervento dei vigili del fuoco ha permesso di spegnere il rogo e liberare le persone incastrate nelle autovetture, che hanno utilizzato le vie di fuga presenti nella galleria. Il personale del 118 ha poi prestato le prime cure trasportando i feriti negli ospedali più vicini. I vigili del fuoco dei comandi di Bologna e Firenze intervenuti sono stati oltre 60, con 16 automezzi. Nella simulazione è stata verificata anche la possibilità per i soccorritori di raggiungere il luogo dell'incidente, in una galleria lunga quasi 9 chilometri, attraverso i by-pass pedonali e carrabili appositamente predisposti, evitando gli incolonnamenti che in questi casi si verificano. Un'altra finalità della simulazione è stata la formazione del personale e la verifica del sistema di comunicazione tra enti in situazioni estreme, oltre che dei tempi di intervento.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it